By

4 divertenti escursioni da fare a Foz do Iguaçu.

Foz do Iguaçu è una meta sempre più pronta a ricevere le famiglie. La città del Paranà, ha ottimi hotel, un’ampia scelta di ristoranti – alcuni ospitano anche degli shows – e innumerevoli attrazioni per gli amanti della natura. La città è posta sulla frontiera, al confine con altre due – Puerto Iguazu, in Argentina, e Ciudaded del Este, in Paraguay -, potrete così dire di essere stati in ben tre stati diversi, godendo di nuovi timbri sul vostro passaporto.

Tourists at Iguazu Falls, Foz do Iguacu, Brazil


Dove è meglio soggiornare ?

Se avete fatto un lungo viaggio per arrivare fin qui o se viaggiate con i bambini, l’idea di soggiornare in un resort con piscina è forse la migliore. Ce ne sono di ottimi: il Mabu Thermas & Resorts, il Bourbon Cataratas Convention Spa o il Golden Park Internacional Foz do Iguaçu, con offerte sempre molto vantaggiose.


Come impiegare il vostro tempo a Foz do Iguaçu:

Vedere le cascate.

Iguaçu significa “grande acqua” in tupi. Il nome non potrebbe essere più adatto! Le cascate riuniscono il più grande accumulo d’acqua del pianeta a livelli di volume. Sono alte 60 metri e si estendono per 2,7 km lungo la frontiera tra il Brasile e l’Argentina. La parte più spettacolare del percorso è senza dubbio camminare lungo le passerelle, ammirando la potenza dell’acqua. Non è una cattiva idea portare un bagaglio con un cambio abito e una mantellina per la pioggia. Per un’esperienza completa vale la pena vedere le cascate sia dal lato brasiliano che quello argentino. Nel lato argentino è possibile percorrere un tratto in un simpatico trenino e vedere la Garganta del Diablo, tratto assolutamente imprendibile – e il mio preferito.

Passeggiare per il Parco Nazionale di Iguaçu. 

Piante antichissime che danno vita a una foresta d’ombra e freschezza. Se avrete fortuna potrete vedere alcuni animali come i tucani, quatis, coccodrilli, varie specie di farfalle … Ma è bene sapere che il parco vanta più di 40 tipi di mammiferi, 60 specie di rettili, 12 di anfibi: ovvero, evitate di allontanarvi dal percorso segnalato per il vostro bene. Entrambi i lati (argentino e brasiliano) hanno più di 600 mila ettari di aree protette e sono Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Brazil

( Io mi sono completamente innamorata dei quatis! Qui immortalati in posa). 

Divertirsi con il birdwatching al Parco degli Uccelli.

Questo è uno dei più grandi santuari del Sud America. Gli animali sono liberi e possono essere ammirati nel loro habitat naturale. E’ possibile avvistare tucani, pavoni, rari pappagalli e uccelli da diverse regioni del mondo. La politica è quella di proteggere le specie in estinzione, ed è una buona opportunità per far conoscere ai più piccoli come preservare la natura.

toucan

Imbarcarsi in un vero e proprio Safari in barca.

Una cosa che purtroppo non ho fatto a Foz do Iguaçu è stata l’esperienza diretta con l’acqua per mezzo di battello o kayak. Stupidamente non ho portato un cambio e temevo per la salvaguardia della mia macchina fotografica, ma indubbiamente sarebbe stata un’esperienza da fare!

By

Frammenti di Andalusia.

[…] il cielo terso. i colori vividi. i raggi del sole a contatto sulla pelle. i pueblos blancos che fanno da cornice. i miei capelli che si agitano al vento, mentre sto con la testa fuori dal finestrino della macchina. le nacchere e la chitarra. la pata negra. tapas y sangria. colore.colori. sunrisas […]

IMG_7110

Sono stata in Andalusia ancora ad Ottobre ed è già trascorso un inverno. Perché quando si viaggia il tempo si ferma ?

Nel Sud della Spagna l’orologio si è sicuramente fermato e percorrendo certe vie di Granada e Cordoba ho avuto la sensazione di essere tornata indietro nel tempo, intrappolata in un dipinto bellissimo.

IMG_7205

Le tre protagoniste dell’Andalusia :

Siviglia. Il mio volo è atterrato qui e il mio alloggio situato vicino all’Alcazar. Sono arrivata di sera, proprio nel bel mezzo di una processione che non ho potuto fare a meno di accompagnare, scortandomi le valigie. Siviglia è magnetica e non permette di annoiarsi. Una cena accompagnata da uno spettacolo di flamenco è una di quelle esperienze obbligatorie, non solo per un turista, ma per ogni tipo di viaggiatore.

Cosa ho amato più di Siviglia ? L’Alcazar. Mi ha automaticamente trasportata in un’altra dimensione e mi ha fatto guardare con nostalgia al Marocco.

Cosa mi ha deluso ? Il Metropol Parasol. Questo enorme “fungo” nel bel mezzo di Plaza de la Encarnación fa a pugni con il resto della città.

IMG_7381

Granada. La città e l’Alhambra si fondono eppure per alcuni sono due cose distinte. La verità è che l’Alhambra è talmente bella da essere quasi irraggiungibile e non si può andare in Andalusia senza vederla. Ho prenotato la visita online ( sembra che non si possa entrare senza una prenotazione dato l’afflusso ) e assieme all’audio-guida mi sono goduta il percorso nei minimi dettagli.

Cosa ho più amato di Granada ? L’Alhambra e l’Albaicin.

Cosa mi ha deluso ? La zona commerciale sottostante è veramente brutta e dovrebbero dedicarle qualche miglioria.

IMG_7135

Cordoba . La città che più mi ha sorpreso è stata proprio quest’ultima e me ne sono letteralmente innamorata! Non mi aspettavo molto, invece, questa bellissima piccola città murata è assolutamente radiosa! Stretti vicoli immacolati dai quali non puoi passare senza prima aver scattato una foto, terrazzini ricoperti di vasi di gerani, piccoli negozietti, locali di tapas accoglienti e piante di arance agli angoli della Mesquita.

Cosa ho più amato di Cordoba ? La Mesquita mi ha lasciata a bocca aperta.

Cosa mi ha deluso ? Il doverla lasciare così in fretta.

Playlist di viaggio ♬

  1. Imagina – Chambao
  2. Estatua de sal – Estopa
  3. Miénteme – feat Fernando Caro – Sergio Contreras
  4. La casa en el aire – Rosario Flores
  5. Un bonito final – Los Rebujitos
  6. Rosa Maria – Camaron de la Isla, Paco de Lucia
  7. Sultanas de Maerkaillo – Ojos de Brujo
  8. Hoy – India Martinez
  9. Tu y yo – Sergio Dalma
  10. Tu boca – Rosario Flores
Alla fine di un viaggio

Blog di ricordi fuori porta

Life at first sight

"Non si può apprendere molto e sentirsi anche a proprio agio. Non si può apprendere molto e permettere a chiunque altro di sentirsi a proprio agio."

Blog di Viaggi

Diari di viaggio, foto e video dal mondo, idee di viaggio, news e consigli pratici per il viaggiatore indipendente

La Ginamondo

Travel Blog

Noi Spiriti Liberi

"Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato"

il blog di Carlo

tracce di me

Chiara Scattina

Osa cambiare, cerca nuove strade

Il blog di Laura

Consigli su cibo, fitness, viaggi e tanto altro

Giovanna's travels

Avventure di una viaggiatrice compulsiva

Nero di Seppia

Ricette di sapori indelebili.

Viaggi di Pi

Sempre in cerca di nuove avventure

Diecimila Miglia

Riflessioni sparse intorno al Mondo

Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: