By

Svizzera: attraversare le Alpi con il treno più lento del mondo.

Nella terra degli orologi, la rapidità non è sempre un buon segnale. Almeno per il Glacier Express, percorso così bello che nessuno sembra aver fretta di concludere.


im-Goms-im-Winter

Zermatt e St. Moritz sono due celebri cittadine adatte per le vacanze svizzere.  Zermatt è  famosa per il Matterhorn, la punta ricoperta di neve, con il suo logo stampato anche sugli imballaggi del cioccolato Toblerone. E’ una stazione sciistica in inverno e meta di alpinisti in estate (3.131 metri di altezza).

St. Moritz, allo stesso tempo, ospita moltissima gente in estate, ma ferve più che altro in inverno, quando il jet set internazionale compare per sciare e per assistere al Campionato Mondiale di Polo sulla neve.

La distanza tra le due città è poco più di 300 chilometri –  un percorso di 5 ore di macchina su tortuose strade alpine. Ma il cammino più diretto fra le due è anche il più lento: il Glacier Express, che percorre 275 chilometri in 8 ore. Vi starete chiedendo , allora, perché intraprendere questo viaggio. Direi per scenari come questo! (foto).

iStock_michelangeloop


Il treno attraversa di fatto le Alpi e permette di godere della vista di paesaggi davvero impressionanti. I moderni e forniti di servizi vagoni panoramici del Glacier Express attraverseranno ghiacciai e piccole cittadine di montagna, 291 ponti e 91 tunnel.

Panoramawagen-2


Chi viaggia da est a ovest, tratta solitamente meno affollata, parte alle 8h52, con il Matterhorn alle spalle, in una tratta tutta curve fino a Brig. Da lì, “l’espresso più lento del mondo” prosegue nella valle del Rodano fino al tunnel di Furka, sfiorando la velocità di 90 km orari (velocità più elevata dell’intero percorso).

Non essendo presente un vagone ristorante, il pranzo (non compreso nel prezzo, 43 CHF per un pasto completo) viene servito direttamente alla propria poltrona.

Molta gente scende ad Andermatt, un vero e proprio resort di sci, più low profile di Zermatt e St. Moritz. Per chi prosegue, invece, il treno fa una fermata tecnica a Disentis, per poi riprendere verso il punto di viaggio più alto: Oberalpass (2.033 metri).

iStock_VogelSP


Il Glacier corre lungo il fiume Vorderrhein, dal colore smeraldo e contornato da una parete di roccia. Questo fino a Chur, la città più antica della Svizzera. E, dopo aver passato incredibili viadotti di pietra, il treno in fine arriva a St. Moritz. Puntualmente alle 16h55.

Inaugurato nel 1930 – all’epoca il treno ovviamente era a vapore – la Glacier Express è considerata la ferrovia più scenica del paese, che ha  26.000 km di linea ferroviaria, usata quotidianamente da 1 milione di persone – 500 mila appena a Zurigo.

Screen-Shot-2016-04-11-at-1


A Zermatt, non fate a meno di mangiare allo Schäferstube. Il menu ha appena un ingrediente: agnello, preparato in modi diversi, arrivato da un allevamento a pochi km da lì dalla famiglia Julen. Chi desidera fermarsi per la notte e soggiornare nella zona, fra questi, l’hotel Romantik Julen , Alpenhof e l’Hotel Daniela – gestiti tutti dalla stessa famiglia.

By

Le nuvole di Sils Maria.

E’ uscito di recente nelle sale Sils Maria (Clouds of Sils Maria in originale) pellicola presente nell’ultimo festival di Cannes. Il film vede una sempre sublime Juliette Binoche, attrice di successo, a cui viene offerta la possibilità di riportare in scena una pièce teatrale in cui lei stessa recitava vent’anni prima dal titolo Maloja Shake, ambientata proprio nella piccola cittadina di Sils Maria in Engadina.
Una delle buone scuse per andare al cinema è stata anche quella di rivivere un po’ il mio viaggio nell’Alta Engadina, più precisamente della regione dei laghi. Se siete amanti della natura, delle escursioni all’aria aperta e della montagna i Grigioni sono una ventata d’aria fresca! Se da un lato non ho molto amato St. Moritz e quello strato di patina e snobismo che la distinguono, ho trovato in Sils Maria, a pochi km di distanza, tutto quello che cercavo: pace e tranquillità, incantevoli boschi di abeti e panorami davvero niente male.

Sils Maria è stata scelta come meta da uomini illustri e filosofi, lo stesso Nietzsche vi risiedeva nei suoi soggiorni estivi. Ma quali solo le principali attrattive dei Grigioni, questa straordinaria regione della Svizzera ?
  • I laghi, da quello di Sils, di Silvaplana fino a St. Moritz.
  • Le piste da scii e le escursioni in slitta sulla valle di Fex, durante il periodo invernale.
  • Praticare del sano nordic walking nei vari percorsi segnalati o semplicemente fare delle belle scampagnate sul Passo del Maloja o sul Bernina.
  • Assaporare la cucina tipica svizzera in uno dei ristoranti della zona. Perché non a Pontresina, godendo di una buona vista panoramica ?
  • Lo sport: equitazione, vela o mountain bike. Queste sono zone assolutamente adatte agli sportivi!
  • Se viaggiate con dei bambini, sono certa che apprezzeranno una visita alla casa di Heidi a Grevasalvas.

Alla fine di un viaggio

Blog di ricordi fuori porta

Life at first sight

"Non si può apprendere molto e sentirsi anche a proprio agio. Non si può apprendere molto e permettere a chiunque altro di sentirsi a proprio agio."

Blog di Viaggi

Diari di viaggio, foto e video dal mondo, idee di viaggio, news e consigli pratici per il viaggiatore indipendente

La Ginamondo

Travel Blog

Noi Spiriti Liberi

"Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato"

il blog di Carlo

tracce di me

Chiara Scattina

Osa cambiare, cerca nuove strade

Il blog di Laura

Consigli su cibo, fitness, viaggi e tanto altro

Giovanna's travels

Avventure di una viaggiatrice compulsiva

Nero di Seppia

Ricette di sapori indelebili.

Viaggi di Pi

Sempre in cerca di nuove avventure

Diecimila Miglia

Viaggiare, leggere e sognare

Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: