By

Perù: ben più di Machu Picchu.

Tutti vogliono salire sulla Vecchia Montagna, ma non tutti i visitatori comprendono che il Perù va ben oltre Machu Picchu.

IMG_9550

Non voglio diminuire la fama che il sito archeologico si è guadagnato nei sogni di tutti i viaggiatori. Al contrario, vedere con i miei propri occhi Machu Picchu è stata una delle esperienze più magiche e suggestive che ho vissuto finora. Ma visitando molte altre cittadine – più o meno grandi – e trovandomi di fronte e convivendo con un nuove realtà, mi sento in dovere di dire che condividere sorrisi e confidenze con la gente del posto è stato ancora più impressionante.

IMG_9678

Una città che ho sicuramente amato molto in Perù è stata Cuzco. Essendo la porta d’ingresso per Machu Picchu, viene di solito un po’ trascurata a causa delle aspettative che si hanno verso il sito archeologico. Ma Cuzco, invece, si rivela bellissima – proprio come ci avevano detto. La città è stata capitale inca prima d’essere conquistata dagli spagnoli, gode di un centro storico ordinato, ben conservato, con rovine precolombiane a non finire, una vita notturna vivace, un’ottima realtà gastronomica, insomma, una strabiliante quantità di vicoli, colori e sapori.

Arequipa non è da meno! Costruita e circondata da pietre vulcaniche, vanta probabilmente della Plaza das Armas più bella di tutto il Perù, il Monastero di Santa Catalina, molte chiese, palazzi bellissimi e un’infinità di viste sulle montagne innevate che fanno da cornice alla città natale di Vargas Llosa.

IMG_9410

E ancora il Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo, a quasi 4000 m metri, che sulle sue acque ospita isole come le Taquile e le Uros, fatte di giunco e che uniscono comunità fin dal periodo in cui gli spagnoli sbarcarono in SudAmerica. Immaginate generazioni di famiglie che vivono così, costruendo isole con piante, fluttuando in uno dei maggiori laghi del mondo. Il turismo nelle Uros è arrivato da poco tempo, così come i pannelli solari, che hanno portato la luce.

Magico!

 

By

Cose irritanti che possono capitarvi in un viaggio.

Il viaggiatore perfetto non esiste e non c’è niente di più irritante di chi vuole dettare regole su quale sia il miglior metodo di viaggiare. Il metodo è quello che ognuno si sente, purché rispetti le altre persone e l’ambiente che lo circonda.

Nonostante questo va detto che siamo tutti umani e quindi facilmente irritabili nei confronti di certi comportamenti adottati nel corso di un viaggio.

  • Le foto con l’iPad

Non capirò mai chi utilizza questo apparecchio per scattare foto di persone e paesaggi. Qual’è la necessità di usare questo macchinario gigante, non creato per questo scopo, per giunta con una qualità molto bassa per produrre delle buone foto ? Perché non usare in alternativa il cellulare che sta lì nella tasca dei jeans ? Il peggio sta in quelle situazioni dove lo spazio è ridotto e ci si ritrova a disputare uno spazio perché qualcuno con l’iPad occupa quello riservato a tre persone.

  • Le escursioni di gruppo

Ti ritrovi nel dover passare da qualche parte, può trattarsi di un museo, una montagna, una stretta via di Venezia, e all’improvviso arriva una manciata di gente scortata da una bandierina colorata. Si contendono gli spazi, saltano la fila, ti impediscono di vedere quello che ti sta davanti. Un inferno. Insomma ogni volta che vedo un gruppo di escursioni avvicinarsi, fuggo il più veloce possibile, per ritrovarmi magari di fronte a un altro capannello di gente. #fail

  • File all’imbarco

Non mi sono mai piaciuti gli aeroporti e trovo davvero detestabile imbarcarsi sull’aereo. Ma nel bel mezzo di tutta quella confusione, quello che più mi infastidisce sono quelle persone che cominciano a formare la fila ancor prima che l’aereo arrivi sulla pista. Perché ? Qual’è il senso di restare in piedi di fronte a una porta prima che l’imbarco venga annunciato ?

  • Chi ha più bagagli del dovuto

Una parte di quelle persone che danno vita a delle vere e proprie file sono quelle che viaggiano con 350 borse e valigie a mano giganti e corrono per salire sull’aereo in cerca di spazio per il loro bagaglio. C’è posto per tutti.

  • Internet a pagamento

Il 2015 è appena iniziato e ancora si trovano hotel e ristoranti in cui è necessario pagare per usufruire della connessione a internet. L’idea di dover pagare 5€  per collegarsi via wi-fi è alquanto ridicola e allontana anche i fanatici della connessione online.

  • Alberghi che non ti costruiscono la valigia

Ti ritrovi nell’aver preso quel volo troppo presto e arrivi ben prima del check in e chiedi, gentilmente , che ti custodiscano in un angolino il tuo bagaglio. Se la risposta è negativa ti restano due opzioni: lanciare la valigia in aria o girare i tacchi e cercarti un’altra sistemazione che capisca meglio le esigenze del viaggiatore.

  • Venditori ambulanti

Non importa in che luogo sulla faccia della terra tu vada, ci sarà sempre uno di questi perseguitandoti e tentando insistentemente di venderti qualche prodotto per il quale non hai il benché minimo interesse. Il peggio sta nel fatto che gli ambulanti non accettano un no come risposta.

E voi ? Avete altro da aggiungere ?

Alla fine di un viaggio

Blog di ricordi fuori porta

Life at first sight

"Non si può apprendere molto e sentirsi anche a proprio agio. Non si può apprendere molto e permettere a chiunque altro di sentirsi a proprio agio."

Blog di Viaggi

Diari di viaggio, foto e video dal mondo, idee di viaggio, news e consigli pratici per il viaggiatore indipendente

La Ginamondo

Travel Blog

Noi Spiriti Liberi

"Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato"

il blog di Carlo

tracce di me

Chiara Scattina

Osa cambiare, cerca nuove strade

Il blog di Laura

Consigli su cibo, fitness, viaggi e tanto altro

Viaggiare passeggiando

Blog di passeggiate in montagna

Giovanna's travels

Avventure di una viaggiatrice compulsiva

Nero di Seppia

Ricette di sapori indelebili.

Viaggi di Pi

Sempre in cerca di nuove avventure

Diecimila Miglia

Riflessioni sparse intorno al Mondo

Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: