By

Il Belgio che voglio ricordare.

Sono rientrata da tre settimane dal Belgio e i fatti avvenuti in questi giorni mi hanno profondamente turbata. Ho aspettato nello stesso aeroporto  e preso la stessa stazione della metropolitana. Tuttavia non accetto che il ricordo di quel viaggio venga intaccato, preferendo pensare al Belgio come un paese che ha tanto da offrire e che mi ha permesso di trascorrere giornate bellissime e scoprire zone che non conoscevo. Da un viaggio in treno nelle remote Ardenne, ai canali romantici di Bruges, al centro più commerciale di Anversa, al culto del cioccolato a Bruxelles fino ad arrivare a Gent, più animata e non meno bella.

Uno scatto per ogni città.

Bruges.

La città è un buco, ma è bellissima. E’ l’atmosfera perfetta per uno di quei fotografi di matrimoni: i canali, i cigni, gli stretti vicoli. Bruges ha il potere di fare rallentare e meravigliarsi per ogni cosa. Da una bicicletta posata ad arte sulle mattonelle rosse di una casa, a scorci magnifici appena svoltato l’angolo. Sta a voi scegliere quanto tempo dedicarle, ma una cosa è certa, resterà nella vostra memoria.

IMG_7648

Gent (Gand).

Non solo Bruges è fatta di canali, Gent ne ha di bellissimi e il suo centro è vivace e colorato. Il centro era gremito di gruppi di scout e bambini che giocavano beatamente all’aria aperta! Lo sapevate che c’è anche una via (la Werregaren straat) totalmente dedicata ai graffiti e alla street-art ? Purtroppo è anche molto trafficata e se vorrete fotografarla dovrete pazientare un po’ o mettervi in fila!

IMG_7753

Anversa.

Dopo giorni di sole, ecco che ad Anversa abbiamo trovato ad accoglierci una pioggerella sottile, ma battente. Questo non ci ha comunque impedito di esplorare in lungo e in largo questa bellissima città e rientrare completamente zuppe al nostro alloggio a Bruxelles.

IMG_7905

Bruxelles.

Bruxelles è una città un po’ strana. Non sembra quasi una capitale europea, invece ne è il fulcro. Non ha il fascino di Bruges, i colori di Gent o il ritmo di Anversa, a volte potrebbe sembrare un po’ spenta e malinconica, ma poi ecco spuntare un fumetto, dipinto sulla parete di un palazzo. A Bruxelles ci siamo sedute per terra, mangiando un sandwich, prendendo il sole, testimoni del ritmo della Grand Place. Lì ci siamo fatte accogliere e corteggiare (e “derubare”) in una delle più antiche cioccolaterie del Belgio. Bruxelles è strana, non ha la storia di Roma, la bellezza di Parigi o la solennità di Berlino, ma è una città dove vi sentirete un po’ come a casa e vi piacerà.

IMG_7846

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Alla fine di un viaggio

Blog di ricordi fuori porta

Life at first sight

"Non si può apprendere molto e sentirsi anche a proprio agio. Non si può apprendere molto e permettere a chiunque altro di sentirsi a proprio agio."

Blog di Viaggi

Diari di viaggio, foto e video dal mondo, idee di viaggio, news e consigli pratici per il viaggiatore indipendente

La Ginamondo

Travel Blog

Noi Spiriti Liberi

"Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato"

il blog di Carlo

tracce di me

Chiara Scattina

Osa cambiare, cerca nuove strade

Il blog di Laura

Consigli su cibo, fitness, viaggi e tanto altro

Giovanna's travels

Avventure di una viaggiatrice compulsiva

Nero di Seppia

Ricette di sapori indelebili.

Viaggi di Pi

Sempre in cerca di nuove avventure

Diecimila Miglia

Riflessioni sparse intorno al Mondo

Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: