By

Viaggiare con gli Oscar 2016.

Chi ha detto che non si può comodamente viaggiare (con la fantasia) dalla poltrona del cinema ? Se avete seguito parte dei film nominati agli Oscar quest’anno, potete farlo.

1 – La Wall Street di La Grande Scommessa

Disgraziatamente la borsa dei valori di New York è chiusa ai visitatori dal 2001, ma vale la pena passare di fronte (11 Wall Street) e continuare nel Zuccotti Park.

to-go-blogs-viajante-hiper-bolsa-de-valores-nova-york

(foto: iStock/JavenLin)

2 – Coney Island in Brooklyn

Non c’è posto migliore per rivivere la Brooklyn dell’anno 1950 assieme all’immigrante irlandese Eilis (Saoirse Ronan). Si, Brooklyn sembra essere cambiata abbastanza negli anni e questo spazio – Coney Island, in decadenza negli anni 70, è stato poi stato rivalutato nell’ultima decade. Qui è nato il primo fast-food della oggi enorme rete di hot dog Nathan’s (famosa per la competizione del chi mangia più sandwich).  Nel parco dei divertimenti sono ancora presenti la ruota gigante The Wonder Wheel, inaugurata del 1920, e la montagna russa Cyclone, risalente al 1927.

to-go-blogs-viajante-hiper-coney-island-nova-york

foto: iStock/LeonardoPatrizi

3 – Il Colorado fuori controllo di The Hateful Eight

Anche se la maggior parte del film di Tarantino è stato girato in studio, gli esterni dell’alloggio di Minnie esistono davvero. Si tratta dello Schmid Ranch, ranch famigliare aperto dal 1882 nelle vicinanze di Telluride.

to-go-blogs-viajante-hiper-telluride-colorado

foto: iStock/Dougberry

4 – La Copenhagen di The Danish Girl.

Gli scenari sono ben reali e vedono protagonisti buona parte delle vie della capitale danese. L’ufficio del turismo ha avuto la buona idea di riunirli in questo link. Nella pagina c’è una mappa per chi desidera intraprendere un itinerario basato sul film e registrare su Instagram le proprie foto con il tag #thedanishgirlcopenhagen .

to-go-blogs-viajante-hiper-copenhagem-dinamarca

5 – Il Canada selvaggio di The Revenants.

Anche se la storia è basata in fatti realmente accaduti, gli scenari dello stato canadese di Alberta, dove Leonardo di Caprio ha lottato per la sopravvivenza, sono oggigiorno molto più ospitali di quello che il film ci fa credere. Parchi nazionali, aree di camping, centri visitatori e charmosi bed & breakfast.

to-go-blogs-viajante-hiper-alberta-canada

foto: iStock/tulissidisign

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Alla fine di un viaggio

Blog di ricordi fuori porta

Life at first sight

"Non si può apprendere molto e sentirsi anche a proprio agio. Non si può apprendere molto e permettere a chiunque altro di sentirsi a proprio agio."

Blog di Viaggi

Diari di viaggio, foto e video dal mondo, idee di viaggio, news e consigli pratici per il viaggiatore indipendente

La Ginamondo

Travel Blog

Noi Spiriti Liberi

"Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato"

il blog di Carlo

tracce di me

Chiara Scattina

Osa cambiare, cerca nuove strade

Il blog di Laura

Consigli su cibo, fitness, viaggi e tanto altro

Viaggiare passeggiando

Blog di passeggiate in montagna

Giovanna's travels

Avventure di una viaggiatrice compulsiva

Nero di Seppia

Ricette di sapori indelebili.

Viaggi di Pi

Sempre in cerca di nuove avventure

Diecimila Miglia

Riflessioni sparse intorno al Mondo

Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: