By

Il Museo Nazionale degli Azulejos, a Lisbona.

Se c’è una cosa che il Portogallo sa fare come nessun altro è trasformare la ceramica in arte. Nei muri, sulle verande, nei corridoi e nelle chiese, colorati azulejos rendono città come Lisbona in un vero e proprio mosaico. I tasselli, uniti fra loro, danno un’immagine sempre diversa della città e decorano il quotidiano portoghese in forma astratta.

La tradizione lusitana ha avuto diverse influenze,  come quella islamica, indiana e olandese, ma è stata reinventata in una forma unica. L’originalità, il simbolismo, l’uso di diverse tecniche nel corso delle epoche, hanno trasformato l’azulejo una massima espressione della cultura nazionale, offrendogli uno spazio importante nel cuore dei portoghesi.

Percorrere le strade e le fermate della metro di Lisbona è un po’  come visitare una galleria di azulejos in uno spazio pubblico; ma non per questo non vale la pena una visita al Museo Nacional do Azulejos.

Localizzato in un antico convento, il luogo riunisce nelle sue stanze cinquecento anni d’arte e al suo interno sono presenti, oltre a pezzi portoghesi, anche azulejos spagnoli e olandesi.

All’interno del museo, ecco interi pannelli di azulejos creati appositamente per decorare diverse costruzioni. Durante la visita, è possibile notare come molti di questi imitino tappezzerie o pitture, illustrando passaggi biblici, fatti importanti della storia del Portogallo o -perché no – di pura fantasia.

La chiesa del convento, fondato nel 16° secolo, è intatta e aperta alle visite, come parte d’esposizione permanente.

Al terzo piano è possibile ammirare un gigantesco pannello che rappresenta il panorama di Lisbona prima del grande terremoto che distrusse interamente la città.

Museo Nacional dos Azulejos

Si trova in Rua Madre de Deus, 4. Per arrivarci potete prendere gli autobus 718, 742 o 794, che si fermano di fronte. Se preferite andare con la metro (come nel mio caso) scendete alla stazione di Santa Apolónia e camminate per 20 minuti. Il museo è aperto dalle 10 alle 18 e il biglietto costa 5€.

Più notizie sul sito ufficiale.

Annunci

4 Responses to Il Museo Nazionale degli Azulejos, a Lisbona.

  1. lillyslifestyle ha detto:

    Sei ancora a Lisbona? 🙂

    Mi piace

  2. turistipersbaglio ha detto:

    Che bello questo tuo post, da sempre ho una passione per le piastrelle di ceramica, ed il Portogallo e Lisbona sono da tempo una meta ambita. In attesa di andarci … è un piacere leggerti!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Life at first sight

"Non si può apprendere molto e sentirsi anche a proprio agio. Non si può apprendere molto e permettere a chiunque altro di sentirsi a proprio agio."

Blog di Viaggi

Diari di viaggio, foto e video dal mondo, idee di viaggio, news e consigli pratici per il viaggiatore indipendente

La Ginamondo

Travel Blog

Noi Spiriti Liberi

"Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato"

il blog di Carlo

tracce di me

Chiara Scattina

Osa cambiare, cerca nuove strade

Il blog di Laura

Consigli su benessere, fitness, alimentazione, viaggi e tanto altro

Viaggiare passeggiando

Blog di passeggiate in montagna

Giovanna's travels

Avventure di una viaggiatrice compulsiva

Nero di Seppia

Ricette di sapori indelebili.

Viaggi di Pi

Sempre in cerca di nuove avventure

Diecimila Miglia

Riflessioni sparse intorno al Mondo

Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

WEEKEND FUORIPORTA

Momenti di fuga dall'ordinario

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: